Servizio estivo di emergenza caldo

Le ondate di caldo che si sono susseguite in questi  ultimi anni hanno causato gravi problemi di salute per determinate fasce di popolazione “fragili “ soprattutto anziani con più di 65 anni.
 Quando fa molto caldo  la temperatura del corpo  aumenta e l’organismo reagisce con un meccanismo di termoregolazione attivando la vasodilatazione cutanea e la sudorazione. Se c’è umidità elevata  e poca ventilazione, la dispersione del calore viene impedita con effetti  che possono andare dallo stress, alla  spossatezza, ai crampi,  fino a gravi forme di  disidratazione, al colpo di sole e al colpo di calore.
 Questi effetti  possono essere molto pericolosi  soprattutto nelle persone anziane  e nei soggetti più a rischio.

Altri fattori come talune malattie croniche, l’uso di determinati farmaci, alcuni stili di vita come l’uso di sostanze alcoliche, l’eccessiva attività fisica e lunghe esposizioni al sole  possono contribuire  a causare situazioni  potenzialmente molto dannose per l’organismo.

La popolazione maggiormente a rischio individuata dalla Regione Veneto è composta da:
• anziani
• bambini da 0 a 4 anni
• diabetici
• ipertesi
• chi soffre di malattie venose
• le persone non autosufficienti
• chi ha patologie renali
• chi è sottoposto a trattamenti  farmacologici.

Visualizza dépliant "Come difendersi dal caldo"