Indietro

Troppi sedentari, torna il progetto "Datti una mossa!"

Troppi sedentari, torna il progetto "Datti una mossa!"


14.06.2016

 

Nel territorio dell’Ulss 7, il 23,7% della popolazione adulta (età compresa tra i 18 e i 69 anni) è totalmente sedentario, il 50,6% parzialmente sedentario e solo il 25,7% della popolazione svolge la quantità di attività fisica raccomandata per mantenersi in buona salute.

In risposta a questi dati, per cercare di incentivare l’attività fisica, l’Ulss 7, in collaborazione con alcuni Comuni del territorio e diverse associazioni sportive, ripropone il progetto “Datti una mossa”. Si tratta di un’iniziativa di promozione dell’attività fisica durante il periodo estivo che rientra nelle azioni di Lasciamo il Segno – la Rete Trevigiana per l’Attività Fisica.

“L’attività fisica praticata regolarmente  - sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi -  rappresenta il primo fattore protettivo: permette alle persone sane di “guadagnare salute”, ovvero di vivere più a lungo libere da malattie e a coloro che hanno patologie croniche di migliorare la qualità della propria vita. Per massimizzare i suoi benefici è importante che l’attività fisica sia associata anche a un’alimentazione equilibrata, all’astensione dal fumo e a un consumo responsabile di alcol”.

Quest’anno, oltre al Comune di Revine Lago che ha già sperimentato con successo l’iniziativa la scorsa estate, hanno aderito al progetto “Datti una mossa”, organizzando un ricco programma di attività estive, anche i Comuni di Mareno di Piave e Vittorio Veneto.

Le attività partiranno rispettivamente:

Con una quota di iscrizione variabile tra i 10 e i 20 euro a seconda del Comune si potranno sperimentare numerose interessanti attività, dal  nordic walking alla zumba, dal pilates allo Yoga della risata, dal Tai Chi all’equitazione, dall’hip hop al footgolf, solo per citarne alcune.

 


Torna indietro