Indietro

Nel periodo estivo punto nascita unico per gli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto

Nel periodo estivo punto nascita unico per gli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto


17.05.2017

Garantire la qualità, la continuità e la sicurezza dell’assistenza ospedaliera: questa la logica che ha guidato l’Ulss 2-Distretto Pieve di Soligo, nella stesura del Piano estivo delle attività, il consueto documento di programmazione organizzativa volto a utilizzare in modo ottimale strutture e risorse.

Nei mesi estivi i dati confermano come una naturale riduzione della richiesta dell’assistenza ospedaliera programmata;  in tale periodo, al fine di consentire le ferie del personale, si attua quindi una rimodulazione delle attività, realizzata prevalentemente attraverso l’accorpamento di alcune degenze specialistiche.

Il Piano estivo 2017 che interessa i presidi ospedalieri di Conegliano e Vittorio Veneto prevede la chiusura, in periodi diversi, dei Week Surgery dei due nosocomi. Saranno, ovviamente, garantire tutte le attività programmate che insistono su tali specialità chirurgiche.

Nell’ambito del Piano è inoltre previsto l’accorpamento, presso il Santa Maria dei Battuti, dell’attività dei “Punti nascita”  di Conegliano e Vittorio Veneto.

“Siccome so quanto il tema dell’Ostetricia sia sentito dalla Comunità Vittoriese  - sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi - voglio sgombrare subito il campo da dietrologie e possibili speculazione prive di fondamento. L’accorpamento sarà limitato esclusivamente al periodo estivo (metà luglio-metà settembre) e non avrà, tengo a sottolinearlo, alcuna conseguenza per il futuro del Punto nascita vittoriese. Entro metà settembre - ribadisce Benazzi - torneremo ai due Punti nascita. Tengo a precisare che non avevamo alternative, rispetto alla decisione di accorparli: da un lato c’è, infatti, l’esigenza di effettuare dei lavori di manutenzione che interesseranno anche l’Unità Operativa di Ostetricia di Costa e, dall’altro – a fronte della carenza di personale interessante l’Unità Operativa di Pediatria – c’è l’assoluta  necessità di garantire la turnazione e le ferie sia dei Pediatri che del personale di comparto del nido che nell’ultimo periodo hanno accumulato un numero consistente di ore aggiuntive e di ferie arretrate. A loro va, a questo proposito, un sentito ringraziamento per l’impegno e la disponibilità nel far fonte a una situazione sicuramente complessa, non per volontà dell’azienda ma per oggettive difficoltà di reclutamento dei pediatri. Contiamo di riuscire a ripristinare almeno parzialmente, la dotazione organica entro l’autunno”.

 

A fronte dell’accorpamento dei Punti nascita dei due presidi ospedalieri, resterà invece operativa nelle due sedi ospedaliere l’attività ginecologica, svolta in un’ottica di integrazione/collaborazione tra i presidi ospedalieri di Conegliano e Vittorio Veneto.


Torna indietro