Modifica Registrazione delle Imprese Alimentari

L'Operatore del  Settore alimentare (la persona fisica o giuridica responsabile di garantire il rispetto delle disposizioni della legislazione alimentare nell'impresa alimentare posta sotto il suo controllo) deve presentare l'aggiornamento della registrazione nei casi di: cambio di ragione sociale, chiusura, modifiche strutturali, impiantistiche, produttive e dismissione o acquisizione automezzi/distributori automatici.

Deve  presentare una S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), c.d. S.C.I.A.. sanitaria di modifiche  dell'attività, ai sensi dell'art. 6 del Regolamento (CE) 852/2004, tramite il S.U.A.P. (Sportello Unico delle imprese Alimentari) del Comune sede dell'attività.

A seguito delle modifiche introdotte con Legge n. 124 del 07 agosto  2015 all’art. 19 della Legge 241/90, qualora venga riscontrata nella S.C.I.A. carenza di requisiti o presupposti e sia possibile la conformazione, questa viene richiesta alla Ditta segnalante entro 60 giorni dalla presentazione della S.C.I.A. e l’attività deve essere contestualmente sospesa fino ad avvenuta conformazione nei termini assegnati. Pertanto è fondamentale che la S.C.I.A. di inizio attività o di modifica sia presentata completa di ogni elemento e presupposto necessario, ciò al fine di non incorrere in sospensione dell’attività intrapresa. Si segnala infine, che qualora la S.C.I.A. non venga conformata come richiesto l’attività si intende vietata.

Solo le S.C.I.A. relative alle manifestazioni temporanee (fiere, feste e sagre popolari), esibite da Associazioni, Pro Loco, Gruppi e Parrocchie,  saranno presentate  in forma cartacea.