Pagamenti dell'amministrazione Indicatori di tempestività dei pagamenti.

L’art. 33 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 prevede che “Le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture, denominato 'indicatore annuale di tempestività dei pagamenti'. A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato 'indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti'. Gli indicatori di cui al presente comma sono elaborati e pubblicati, anche attraverso il ricorso a un portale unico, secondo uno schema tipo e modalità
definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare sentita la Conferenza unificata.
I prospetti dal 2011 al 2013 riportano il valore dei giorni medi di pagamento per anno di riferimento, calcolati come differenza, per singolo documento, tra data fattura e data emissione del mandato di pagamento.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 settembre 2014 ha definito le modalità che le Pubbliche Amministrazioni dovranno adottare per il calcolo e la pubblicità dell’indicatore di tempestività dei pagamenti relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture.
In particolare, il decreto prevede:
• modalità di calcolo dell’indicatore: l’indicatore è definito in termini di ritardo medio di pagamento ponderato in base all’importo delle fatture - ossia la somma dei giorni intercorsi tra la data di scadenza della fattura e la data di pagamento compresi i festivi - deve essere moltiplicata per l’importo complessivo dovuto (inclusi oneri, imposte, tasse e dazi). Tale valore deve poi essere rapportato agli importi effettivamente pagati dalla azienda U.L.S.S. nel periodo di riferimento.
  •   tempi di calcolo dell’indicatore: L’indice deve essere calcolato annualmente e a partire dal 2015 anche trimestralmente;
  •   pubblicità dell’indicatore: le PA devono pubblicare, sui propri siti istituzionali, il valore dell’indice annuale entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, e il valore di quello trimestrale entro 30 giorni dalla conclusione del trimestre.
I pagamenti effettuati dall’azienda U.L.S.S. a partire dal 1° gennaio 2013, avvengono nel rispetto del decreto-legge 8 aprile 2013, n. 35, e quindi entro i 60 giorni dal registrazione delle fatture, fermo restando la regolarità sottoscritta dal servizio che liquida le stesse.

scarica i dati anno 2016 - modello regionale

scarica i dati anno 2015 - modello regionale

scarica i dati anno 2014

scarica i dati anni 2011 - 2013