Disturbi dello sviluppo motorio e psicomotorio in età evolutiva

I disturbi dello sviluppo nell'area motoria o psicomotoria in età evolutiva  riguardano le problematiche legate al movimento e all'integrazione tra le diverse competenze motorie e  il conseguente  sviluppo di abilità cognitive e relazionali, incidendo in tal modo sullo stato di benessere generale del bambino.

In particolare, possono risultare compromessi, ad esempio, lo sviluppo dell'apparato muscolo-scheletrico, lo sviluppo neuromotorio nel lattante e nella prima infanzia, disturbi dello sviluppo neuromotorio a seguito di patologie neurologiche, genetiche, metaboliche e neuromuscolari  oppure possono essere presenti patologie a  carico dell'apparato cardio-vascolare e respiratorio. Si possono inoltre osservare problemi  nello sviluppo della coordinazione motoria generale e oculo manuale, del controllo dell'equilibrio, delle abilità prassiche e della conoscenza dello schema corporeo e disturbi della regolazione. Tali anomalie possono  incidere sullo sviluppo delle abilità grafo-motorie. In altre situazioni, un eccesso di movimento (iperattività) o al contrario uno scarso investimento sull'azione motoria (inibizione) possono avere ricadute sugli aspetti di ordine cognitivo (attenzione, memoria) e relazionale ( a casa,  a scuola, con i coetanei).

INFORMAZIONI PRATICHE

Quando il genitore sospetta un disturbo nell'area motoria  e psicomotoria  nel proprio figlio può parlarne con il pediatra di libera scelta che, a seconda delle caratteristiche degli elementi evidenziati, potrà decidere di inviare il bambino al Servizio età evolutiva per una visita specialistica (fisiatrica o neuropsichiatrica). Se dalle valutazioni verrà confermata la presenza di un disturbo, il Servizio proporrà alla famiglia gli interventi riabilitativi necessari erogati dalle figure professionali competenti in un contesto multidisciplinare.

Nel caso in cui si riveli necessario, i terapisti effettuano proposte di adozione di protesi e ausili, ne addestrano all'uso e ne verificano l'efficacia.

Tutti i terapisti, insieme alle altre figure professionali del Servizio,  svolgono inoltre  un'azione di supporto e accompagnamento della famiglia  nel percorso evolutivo di crescita del bambino.