Dipartimento di Salute Mentale

Il Dipartimento di Salute Mentale (DSM) è l'organizzazione strutturale concepita per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle malattie mentali e per gli interventi a tutela della salute mentale nel territorio dell’Azienda Ulss n. 7.

Il compito principale del DSM, cioè la sua mission, consiste nel curare i disturbi psichici della popolazione in età adulta (dai 18 anni) e, per quanto possibile, nel prevenirli. Il DSM mette al centro del proprio funzionamento il bisogno di cura delle persone, cercando di coordinare familiari, le risorse della comunità, la partecipazione degli enti e degli organismi locali.

Quando rivolgersi al Dipartimento di Salute Mentale e i casi urgenti

Tutti coloro che in cicli e fasi diverse della loro vita sperimentano stati prolungati di angoscia e di tristezza, di paura e di ansia, di iperattività o grave agitazione, di depressione o malessere grave, di confusione o disorientamento spesso in coincidenza con particolari eventi come  conflitti familiari, lutti e separazioni, gravi malattie, crisi economiche e lavorative, solitudine e isolamento sociale, possono rivolgersi al Centro di Salute Mentale, direttamente se lo desiderano oppure dopo aver consultato il medico di base.

  • Modalità di accesso in via ordinaria. Si accede al CSM direttamente o telefonicamente, mediante un appuntamento per prima visita, dietro prescrizione con impegnativa del proprio medico di medicina generale e pagamento del relativo ticket in base alla prestazione richiesta.

  • Interventi “urgenti”. Presso il CSM, nelle fasce orarie di apertura, il personale medico e l’equipe territoriale assicura interventi di “urgenza/emergenza”. Tali interventi possono aver luogo, in base alle particolari valutazioni o necessità, presso la sede del Centro, a domicilio o in qualsiasi altro luogo extraospedaliero. Rientra in questa possibilità il Trattamento Sanitario Obbligatorio che è una misura eccezionale volta alla tutela della persona e alla quale viene con ogni mezzo preferito il ricovero volontario.