Direttore generale

Dr. Francesco Benazzi

Commissario

Al direttore generale sono riservati tutti i poteri di gestione, nonché la rappresentanza legale
dell'Unità Locale Socio-Sanitaria, di cui ha la responsabilità della gestione complessiva. Egli ha il
compito di combinare i fattori produttivi in vista del perseguimento degli obiettivi socio-sanitari posti
dalla Regione del Veneto in condizioni di massima efficienza ed efficacia.
Il direttore generale si obbliga al conseguimento degli obiettivi di salute e di funzionamento dei
servizi che saranno annualmente indicati ed aggiornati periodicamente, secondo la legislazione
vigente.
Al direttore generale competono le funzioni di programmazione e controllo e, in definitiva, la
leadership dell'intera azienda.
Si differenzia, così, all'interno dell'azienda la funzione di programmazione, allocazione e
committenza, propria della direzione generale, dalla funzione di produzione affidata alle strutture
tecnico-funzionali.
Il direttore generale ha competenze di "governo" e competenze di "gestione".
Sono competenze di "governo", l'adozione degli atti fondamentali, quali i piani programmatici, il
bilancio di previsione pluriennale, il bilancio economico preventivo, il bilancio di esercizio, il
documento di budget, la definizione degli obiettivi dei programmi aziendali, l'approvazione del
programma delle attività territoriali, l'adozione di direttive generali per l'azione amministrativa e per
la gestione aziendale, le nomine del collegio sindacale, dei direttori amministrativo, sanitario e dei
servizi sociali e della funzione territoriale, del collegio di direzione, del consiglio dei sanitari, dei
collegi tecnici, le nomine e le revoche dei dirigenti di struttura complessa o semplice, il
conferimento e la revoca degli incarichi di responsabilità direzionale o dirigenziale, l'adozione di
ogni altro atto che la normativa attribuisce alla sua diretta competenza quale titolare della funzione
di governo. Dette competenze possono, in caso di assenza o di impedimento, essere delegate ai
direttori amministrativo, sanitario o dei servizi sociali e della funzione territoriale.
Le competenze di "gestione" possono, con appositi provvedimenti, essere delegate dal direttore
generale ai dirigenti dell'azienda.

 

Curriculum vitae dott. Francesco Benazzi