Controllare i funghi raccolti per autoconsumo

Presso le sedi del Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione vengono fornite ai privati cittadini consulenze gratuite per il riconoscimento di specie di funghi freschi, ai fini della determinazione della commestibilità.

I funghi raccolti possono essere peritati nel periodo di stagione micologica, generalmente da agosto a novembre, presso:

  • Ufficio Tecnici della Prevenzione, Distretto Sud, via Galvani n. 4 (3°piano) – Conegliano

Tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle ore 9:30 (per orari diversi telefonare allo 0438 663971 – 663940 – 663941 – 663973);

  • Ufficio Tecnici della Prevenzione, sede ULSS 7, Via Lubin n. 16 (2° piano) - Pieve di Soligo

Tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle ore 9:00 (per orari diversi telefonare allo 0438 664342 – 664431).

I funghi da sottoporre a controllo micologico devono essere:

• freschi, sani ed in buono stato di conservazione (non tarlati, ammuffiti, fermentati, fradici, eccessivamente maturi);

• interi (non recisi o tagliati, spezzettati, lavati, raschiati o comunque privi di parti essenziali al riconoscimento);

• puliti da terriccio, foglie e/o altri corpi estranei.

Per consentire un corretto riconoscimento di specie è richiesto di separare opportunamente le diverse specie fungine raccolte e di trasportare i funghi in contenitori rigidi e forati (non in sacchetti di plastica). All’esame dovrà essere sottoposto l’intero quantitativo raccolto e verrà rilasciata all’utente una copia dell’attestato di avvenuto controllo micologico e di ammissione o meno al consumo.

Si ricorda che chi intende raccogliere funghi deve munirsi di titolo per la raccolta da parte degli Enti preposti (es. Comunità Montane, Province, ecc.).